Gli Ordini Magici

Nel mondo di Steamwitch Inc i praticanti di magia tendono a suddividersi nei cosiddetti Ordini Magici, ovvero delle organizzazioni con regole proprie di comportamento, studio e applicazione delle arti.
A seguito della Grande Guerra Magica, tutt’oggi avvolta nel mistero per i più giovani, molti Ordini si estinsero e altri nacquero. Questa è una breve disamina su di essi, aggiornata man mano che verranno presentati nei volumi.


La Sorellanza di Medea

Medea era una celebre strega della mitologia Greca, che preparava, secondo il mito, pozioni magiche che inducevano all’amore, al sonno e alla morte.
Nel mondo magico di SteamWitch Inc ella fu di esempio per intere generazioni di streghe, dedite alle arti oscure della manipolazione dei sensi e della vita. Il mistero dietro alla Grande Guerra Magica poggia infatti le basi sull’uso di tali arti, la cui regolamentazione ha portato a una vera e propria guerra civile.
Gli sconfitti, coloro che desideravano utilizzare incantesimi estremi, raggiunsero un accordo: avrebbero potuto continuare a studiare le arti oscure a patto di non mostrarsi, di rimanere confinati e di limitare al minimo i contatti col resto del mondo magico, oltre che di non fare proselitismo. Tutto ciò rendendo conto, ogni anno, delle proprie azioni.
L’organizzazione formata prese il nome di Sorellanza di Medea, che includeva solo streghe. Un’altra società segreta, la Fratellanza di Anubi (formata da soli uomini), fu presto coinvolta in un rapido conflitto, avendo tentato più volte di utilizzare incantesimi oscuri per dominare la società magica. Streghe e stregoni, aiutati anche dalla Sorellanza, li sconfissero, rinchiudendo a vita i suoi membri.


L’Ordine di Carman

Narra la leggenda che Carman Breeanara Doylena, un’antica e potente strega irlandese, affinò i propri incantesimi da battaglia allo scopo di prendere il potere su tutto il mondo magico. Ella radunò un esercito addestrato e lo condusse alla guerra.
All’inizio i Cerridweni e i loro alleati ebbero non pochi problemi a tenerli a bada, finché non entrarono in guerra anche la setta di assassini Distruttori Invisibili. All’inizio convinsero Carman della loro lealtà, poi tentarono di ucciderla per sostituirla con un fantoccio, allo scopo di avere quell’esercito così potente al proprio servizio.
Carman scampò all’assassinio avvertita da un anziano e saggio stregone: Vladimiro Ippolito Bogdanovio. Colpita non solo dall’inaspettato aiuto avversario, ma soprattutto dal carisma di Vladimiro, Carman rifletté sulle motivazioni che l’avevano spinta in guerra e comprese che fossero futili. Il mondo magico doveva rimanere unito, realizzò, e lo dimostrò dapprima scatenando il suo esercito contro i Distruttori Invisibili, estinguendoli, e poi cedendolo ai Cerridweni in segno di alleanza.
I maghi e le streghe guerriere divennero così una formidabile elite di combattenti, usati per fronteggiare le minacce più pericolose. Nel corso dei secoli l’Ordine di Carman ha perso molti membri, anche grazie all’assenza di espliciti conflitti, così ai pochi rimasti è stato assegnato il compito di proteggere gli artefatti più potenti custoditi nell’Archivio Stellare, a Londra.

Annunci